Caro Massimo,
tante grazie per il Suo libro! Questo Metodo per principianti giovani è scritto con competenza e spero che sarà coronato di successo tra i professori. 
Con complimenti sinceri e saluti cordiali,
Suo
    Peter-Lukas Graf
Dear Massimo,
I did look at your book when you sent it to me and I was impressed. Beautiful production...
    Sir James Galway

Your book with the new Method is really great!
    Raffaele Trevisani

Cher Massimo,
je te remercie pour ta Méthode, je l'essaie actuellement sur une jeune flutiste Finlandaise et cela me semble super!
Je suis bien sûr très intéressé parce que tu fais et te souhaite d'avoir le succès mérité.
    Patrick Gallois

Ciao Massimo,
ho ricevuto il tuo libro, l’ho letto immediatamente e credo che abbiate fatto un ottimo lavoro.
Condivido pienamente  gli esercizi sulla "respirazione consapevole", credo che il modo di respirare sia fondamentale per ottenere una buona emissione.
Credo che tutti gli esercizi, i giochi e le tabelle di valutazione che proponete siano uno stimolo notevole per i ragazzi. 
Ottima la scelta di inserire anche gli esercizi dell'Altes e di Gariboldi.
    Marco Zoni (I° Flauto - Orchestra della Scala)

Caro Massimo,
ho ricevuto il tuo Metodo ... grazie, è veramente bello, ben fatto e utilissimo.
    Alessandro Muolo (Docente di Flauto - Conservatorio di Matera)

Il tuo Metodo per Flauto è stato materia di studio nel corso sulla didattica strumentale presso il nostro Conservatorio.
    Lorenzo Missaglia (Docente di Flauto - Conservatorio di Piacenza)

L'impianto mi pare ben pensato, con un percorso molto preciso e rigoroso. 
C'è dietro il pensiero di far scuola.
Pur apparentemente rivolto agli alunni, dà agli insegnanti spunti per riflettere sulle varie problematiche: emissione, postura, sviluppo dell'orecchio e della lettura, rilassamento, respirazione, musica, espressività, stile ... cioè praticamente tutto.
Nello stesso tempo cerca di essere divertente, stimolante e vario per gli alunni. Ci sono gli studi, i duetti, i "più-etti", i brani di "letteratura", i brani "ritmici", vivaci, etc.
Anche la “noia” delle scale viene stemperata dalla proposta ritmica.
C'è un impianto didattico di supporto per lavorare in maniera più scientifica.
Mi pare un ottimo lavoro. Bravissimi! Anche il linguaggio è estremamente chiaro ed esatto.
Il vostro è un vero esempio di didattica e coerenza. Siete dei veri Maestri. 
    Daniela Villa (Docente di Flauto - Milano)

Ciao Massimo,
ti rispondo dopo aver guardato il tuo libro un po' per bene...
Mi sembra davvero interessante, ho cominciato a sperimentarlo un po' nelle lezioni di gruppo e mi sono trovata molto in sintonia con l'approccio scelto. 
Complimenti davvero per il lavoro.
    Silvia Tuja (Docente di Flauto - Como)